Come pulire il forno incrostato

Il forno di casa viene usato continuamente, in particolare in autunno e in inverno, quando il freddo ci porta a desiderare cibi caldi e più sostanziosi.

Nulla unisce di più una famiglia che una bella teglia di lasagne! Un piatto che richiede tempo ma che, per chi ama cucinare, è sempre una bella soddisfazione.

Meno soddisfazione però ricaviamo dalla pulizia che bisogna fare successivamente, con tutte quelle incrostazioni da togliere a forza di olio di gomito.

Oggi vi veniamo in aiuto con una guida per rendere la pulizia del forno più facile e più veloce.

Come nel caso dei fornelli, la cosa migliore è quella di fare una pulizia regolare, in modo che non si accumuli il grasso bruciato, e poi una pulizia più approfondita una volta ogni tanto.

Come usare il forno in modo ottimale

Il forno può essere elettrico o a gas, oggi meno diffuso perché la cottura risulta meno uniforme.

Il forno elettrico, però, può pesare sulla bolletta della luce e dare dei problemi nel caso lo si usi in contemporanea con altri elettrodomestici a forte consumo, come la lavatrice.

Vediamo qualche consiglio per un utilizzo del forno più intelligente:

  • il pane, le torte e gli altri lievitati cuociono meglio in modalità statica (se avete solo la modalità ventilata abbassate la temperatura di 10° rispetto a quella indicata nella ricetta);
  • è necessario riscaldare il forno solo se state cucinando il pane, la pizza o altri dolci lievitati; negli altri casi potete infornare subito;
  • in 3-5 minuti al massimo il forno è caldo, non serve aspettare 20 minuti e sprecare calore utile;
  • lo sportello va aperto solo quando strettamente necessario, altrimenti potete controllare la cottura accendendo solo la luce interna;
  • spegnendo il forno qualche minuto prima della fine della cottura si può utilizzare il calore residuo all’interno del forno (da non fare con dolci i lievitati però);
  • quando si cuociono cibi grassi come carni arrostite, un foglio di alluminio poggiato è un aiuto nella pulizia, perché raccoglie schizzi e colature.

La pulizia veloce del forno

È fondamentale pulire il forno ogni volta che viene utilizzato per evitare che eventuali macchie o schizzi di grasso si brucino nuovamente durante il successivo utilizzo, rendendo la pulizia sempre più lunga e difficile.

Quindi dopo il pasto, spruzzate USE Sgrassatore nel forno e lasciatelo agire 5-10 minuti così che abbia il tempo di sciogliere il grasso mentre voi sistemate la cucina, poi passate la spugna per togliere tutte le macchie e gli schizzi.

La pulizia profonda del forno incrostato

Ecco una lista per pulire e disincrostare le varie parti del forno:

  1. ecco un trucco green: in caso di incrostazioni importanti, inserite una teglia profonda piena d’acqua, accendete il forno a 180° e fatelo scaldare per 30 minuti poi spegnete e lasciate la pentola all’interno per almeno 3 ore in modo che il vapore acqueo sciolga il grasso;
  2. togliete la spina del forno, se è elettrico, o chiudete il gas;
  3. preparate una bacinella di acqua calda e USE Forte al 10% (ovvero: 500ml di acqua, 50ml di USE Forte);
  4. bagnate la spugna nella bacinella e passate il forno internamente, compreso lo sportello, per togliere il grasso che si sarà sciolto grazie al vapore;
  5. pulite anche le guarnizioni usando uno spazzolino vecchio bagnato nella stessa soluzione;
  6. per pulire le griglie, usate USE Forte puro su una spugna abrasiva;
  7. pulite il vetro esterno dello sportello con USE vetri e cristalli.

Con 5 minuti ogni volta che lo usate e una pulizia saltuaria più approfondita, potrete cucinare tutte le lasagne che volete e avere il forno sempre pulito!

DOVE COMPRARE DETERSIVI IPOALLERGENICI

Tutta la linea di detersivi ipoallergenici USE per bucato, piatti e superfici è acquistabile: