come si lava la seta in lavatriceI capi in seta sono molto belli, ma delicati: tanto che spesso l’etichetta ne raccomanda un lavaggio a secco.

Sappiamo però che la seta è un tessuto organico, vivo, di origine proteica: insomma, si può serenamente lavare la seta a casa, a mano e in lavatrice, seguendo questi consigli da esperti.

Come smacchiare la seta

Prima di tutto, consultando la nostra guida completa alla rimozione di ogni tipo di macchia.

In secondo luogo, ricordandosi che la seta è molto più fragile del cotone, del lino e di un tessuto sintetico: nell’applicare uno smacchiatore, è bene fare una prova in un angolo interno e controllare che non si creino aloni. Raccomandiamo di pretrattare le macchie sulla seta con Viamacchia USE, che oltre ad essere ipoallergenico, è formulato in modo da essere tanto efficace quanto rispettoso dei tessuti. Procedete poi con il lavaggio dopo averlo lasciato in posa 10 minuti.

Come lavare la seta a casa a mano

La seta è il tessuto più delicato in assoluto: e più è sottile la fibra (ad esempio il voile), più fragile e a rischio di lacerazione è il capo d’abbigliamento. In questi casi è consigliabile fare una lavaggio a mano seguendo questa sequenza:

  1. sciogliere in una bacinella di acqua tiepida la giusta quantità di Saponaria a Mano USE (ipoallergenica, lascia le mani morbide). Questa dipende dal peso dei capi e dalla dolcezza dell’acqua (è tutto riportato in etichetta);
  2. lasciare in ammollo fino a 12 ore;
  3. lavare a mano strofinando delicatamente le zone sensibili: polsini, colletti, macchie;
  4. sciacquare abbondantemente ;
  5. non strizzare ma comprimere per far uscire una buona parte d’acqua.

Come lavare la seta a casa in lavatrice

Per i capi in seta più spessa si può usare la lavatrice, con il metodo di lavaggio dedicato a lana e seta: noterete che si autosetta a 30°, con una blanda centrifuga. Meglio ancora però optare per uno scarico di acqua e poi procedere per l’asciugatura come descritto sotto.

Tre consigli:

  1. non usate un detersivo generico, ma uno specifico per delicati in lavatrice come Saponaria Lavatrice USE ipoallergenica e studiata per capi bianchi, neri e colorati;
  2. inserite i capi in seta in una retina protettiva;
  3. invece di un ammorbidente generico, usatene uno specifico come Lana e Cachemire Balsamo Ritrutturante USE: la sua formula penetra in profondità nelle fibre ristrutturandole, donando elasticità e morbidezza e rendendole piacevoli al tatto. Facilita anche la stiratura.

Come far asciugare la seta

Non in asciugatrice, non al sole, non vicino al termosifone: bisogna appendere il capo su una gruccia e lasciarlo a scolare sopra la vasca da bagno o nella doccia, o anche all’aperto. Ci vuole più tempo, ma si recupera in fase di stiratura!

Come stirare la seta a casa

Così come non bisogna lavare la seta in acqua calda e non bisogna stenderla al sole, bisogna altrettanto regolare la temperatura del ferro da stiro a quella più bassa, e usare queste due ultime precauzioni:

  1. stirare il capo da rovescio;
  2. infrapporre un panno protettivo apposito (o un ampio fazzoleto di cotone) tra ferro e seta.

Con queste poche ma sane regole per lavare la seta a casa non avrete problemi a mantenere puliti i vostri capi più eleganti e a godere della loro longevità!

Dove comprare detersivi ipoallergenici

Tutta la linea di detersivi ipoallergenici USE per bucato, piatti e superfici sono acquistabili:

Sasha Carnevali è giornalista e food blogger; mamma di tre figli, nonna di un nipotino, moglie di un marito e amante di un cane e di un gatto, in “Consigli per l’USE” condivide i suoi trucchi per la gestione di una casa molto animata (e molto pelosa).